POLO BIBLIOTECARIO FELTRINO STORIA

STORIA

La Biblioteca viene istituita nel 1962, il progetto vero e proprio iniziato nel 1966, lo statuto approvato dalla sovrintendenza nel 1968 e infine l’apertura al pubblico a Palazzo Tomitano avviene nel 1973.
Dal 1991, a seguito di delibera di Giunta, tendente alla concentrazione in un’unica sede delle raccolte librarie comunali, in un clima di contrasti e perduranti polemiche, confluisce nella “civica” anche il corpus della biblioteca storica, annessa fin dagli anni trenta e per tutti gli anni ottanta al Museo Civico.

Alla biblioteca di pubblica lettura sorta per favorire al massimo livello la diffusione della cultura in città, si affianca così una biblioteca di conservazione, i cui preziosi fondi librari, provenienti per lo più dai lasciti di Antonio Vecellio e dei nipoti Antonio Celli e Attilio Dal Zotto , sono oggetto di costante attenzione e articolati progetti di perfezionamento di tutti quegli strumenti, dal restauro alla catalogazione,
che rendano il fondo accessibile nella sua totalità.

Un ulteriore sviluppo del servizio è rappresentato dall’adesione, nel 1995, al Servizio Provinciale Biblioteche, che permette il prestito interbibliotecario gratuito in Provincia e la catalogazione informatizzata delle risorse bibliografiche.
Nel 2001 la Biblioteca entra a far parte anche del Servizio Bibliotecario Nazionale. Alla fine del 2011, dopo oltre dieci anni di tentativi per trovare una valida collocazione al patrimonio librario pubblico,grazie alla disponibilità e alla lungimiranza degli amministratori della Comunità Montana Feltrina, del Rettore dell’Università IULM, prof. Giovanni Puglisi e del Comune di Feltre è stato possibile concretizzare il progetto nell’ambito di un complesso storico di rilievo artistico – architettonico, valorizzando altresì il Centro Storico.

Infatti, con la presa in carico del compendio immobiliare comprendente le ex Scuderie Napoleoniche e il Palazzo Borgasio, si è costituito il Polo Bibliotecario Feltrino, intitolato a “Panfilo Castaldi” (1430 -1487) medico, umanista e prototipografo. In esso sono confluiti i volumi delle Biblioteche Civica, della Comunità Montana Feltrina.

L’intervento, tanto atteso dalla Città, è stato possibile anche grazie al contributo dell’Assessorato alla Cultura della Regione del Veneto, alla consulenza della Sovrintendenza ai Beni Librari del Veneto e alla collaborazione del Servizio Provinciale Biblioteche.

POLO BIBLIOTECARIO FELTRINO

CATALOGHI

Catalogo on line IULM di Milano

(Prestito interbibliotecario gratuito per gli utenti del Polo Bibliotecario Feltrino)

Line 935

Chiedilo al Bibliotecario

Per qualsiasi domanda su prestiti info e attività in corso, scrivici tramite il modulo di contatto:

Line 935

oppure scrivi a:
biblioteca@comune.feltre.bl.it

Personale

Sono attualmente in servizio presso la Biblioteca:

Dr.ssa Francesca Colò –  0439 885244  – f.colo@comune.feltre.bl.it
Dr.ssa Michela Zanella –  0439 885294  –m.zanella@comune.feltre.bl.it
Dr.ssa Cristina Garbujo –  0439 885244  –biblioteca@comune.feltre.bl.it

Collaboratrice Gloria Cassol